Utilizzo dei Termo Scanner e Rilevatori Green Pass: da Lan & Wan un supporto per un corretto trattamento dei dati

  1. Home
  2. Magazine
  3. Utilizzo dei Termo Scanner e Rilevatori Green Pass: da Lan & Wan un supporto per un corretto trattamento dei dati
Magazine
green pass

Testo aggiornato il 13 ottobre 2021

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Dpcm con le modalità di verifica del possesso delle certificazioni verdi COVID-19 in ambito lavorativo. Il decreto fornisce indicazioni ai datori di lavoro pubblici e privati sulle modalità di verifica quotidiana e automatizzata del possesso delle certificazioni.

In estrema sintesi, il Decreto differisce da quanto stabilito precedentemente in merito alla modalità di verifica dei Green Pass: se prima l’unico strumento approvato dal Ministero era l’applicazione VerificaC19, che presupponeva una verifica manuale da parte di un operatore abilitato, il Decreto dà il via libera anche ad altre modalità di controllo:

  • il sistema di lettura e verifica del QR code potrà essere integrato nei sistemi di controllo – p.es. tornelli – agli accessi fisici, inclusi quelli di rilevazione delle presenze, o della temperatura;
  • gli enti pubblici aderenti alla Piattaforma NoiPA, realizzata dal Ministero dell’economia e delle finanze, potranno inserire sulla piattaforma stessa i codici fiscali dei dipendenti da controllare, anche in blocco. Le verifiche potranno essere chieste in anticipo per un gran numero di lavoratori e le risposte dalla Piattaforma nazionale-DGC arriveranno prima dell’accesso sul luogo di lavoro;
  • per i datori di lavoro con più di 50 dipendenti, sia privati che pubblici non aderenti a NoiPA, il controllo potrà essere effettuato con l’incrocio dei dati del Portale istituzionale INPS e della Piattaforma nazionale-DGC;
  • le pubbliche amministrazioni più grandi, con oltre mille dipendenti, su più sedi, potranno interfacciarsi con la Piattaforma nazionale del green pass, previa la stipula di una convenzione con il ministero della Salute;
  • il Datore di Lavoro avrà la possibilità di richiedere anticipatamente, per esigenze organizzative (es. turni di lavoro), la presenza o meno del Green Pass al lavoratore, purché questo anticipo non superi le 48 ore.

Il Decreto non risulta ancora disponibile in Gazzetta Ufficiale, ma sono già fruibili le FAQ, disponibili a questo indirizzo.

Anche Federprivacy si è pronunciata, con la pubblicazione di un articolo. Inoltre, il Garante Privacy ha espresso un parere positivo d’urgenza relativamente all’adesione a questo nuovo processo: LINK.

Lan & Wan Solutions mette a disposizione dei suoi clienti un team tecnico legale costantemente aggiornato in grado di dare un supporto e consulenza sulla corretta gestione di queste importanti misure, che incrociano normativa, privacy e gestione digitalizzata dei dati.

Contatta il nostro team tecnico legale

Menu