Online il software gratuito in Italiano consigliato dal Garante per la valutazione d’impatto sulla protezione dei dati (DPIA) nelle PMI

L’articolo 35 del GDPR – Global Data Protection Regulation – richiede venga condotta una valutazione d’impatto sulla protezione dei dati – DPIA – Data privacy impact assessment – per i trattamenti che possono presentare un rischio elevato per gli interessati.

Il GDPR specifica alcuni elementi che devono essere presenti nella DPIA fra i quali:

  • la descrizione dei trattamenti;
  • la valutazione della necessità dei trattamenti in relazione alle finalità;
  • una valutazione dei rischi relativi alla privacy;
  • le misure di sicurezza.

La DPIA deve essere condotta prima di procedere al trattamento, per identificare eventuali necessità di consultazione dell’autorità garante.

Strumenti software gratuiti per la DPIA nelle Piccole e Medie Imprese

La CNIL, l’Autorità francese Garante per la protezione dei dati, ha messo a disposizione un software di ausilio ai titolari in vista della effettuazione della valutazione d’impatto sulla protezione dei dati (DPIA).

Il software offre un percorso guidato alla realizzazione della DPIA, secondo una sequenza conforme alle indicazioni fornite dal WP29 nelle Linee-guida sulla DPIA.

ll software –  gratuito e liberamente scaricabile dal sito www.cnil.fr (https://www.cnil.fr/fr/outil-pia-telechargez-et-installez-le-logiciel-de-la-cnil) è disponibile anche in lingua italiana realizzata anche con la collaborazione del Garante per la protezione dei dati personali.

Per approfondimenti, è disponibile anche un breve tutorial realizzato dal Garante italiano.

Per maggiori informazioni puoi contattare:

Lan & Wan Solutions – Ufficio Commerciale

Tel. 049.8843198 digit 5 oppure email ufficio.commerciale@lanewan.it